GESUITI noviziato
Noviziato della Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+

nostra

Info

Un corso sull’ apostolato sociale

di Gellért Török

Benché il primo obiettivo del noviziato non sia lo studio, i differenti corsi fanno parte della nostra vita, aiutando ad approfondire alcuni aspetti della Compagnia e della vita del gesuita.

Questo lunedì e martedì Padre Remondini, un gesuita della comunità di Torino è venuto per parlarci dell’apostolato sociale della Compagnia di Gesù. Abbiamo avuto due giorni intensi, con tanta ricchezza, tanta ispirazione e pensieri per riflettere.

Lunedì mattina siamo partiti dalle radici, cioè l’esperienza di Sant’ Ignazio, poi abbiamo visto brevemente in che modo si è sviluppato questo ambito durante i secoli: quali sono stati i momenti più importanti e quali le persone che hanno portato il cambiamento. Abbiamo continuato con la situazione dei nostri giorni, vedendo qualche esempio italiano ma anche estero. Abbiamo fatto la conoscenza – oltre alle varie istituzioni e realtà -, con un metodo, un processo della pedagogia ignaziana, che può essere usato in tanti settori. Durante il corso non era solo Padre Remondini che parlava, ma anche noi potevamo condividere le nostre esperienze, esprimere nostre domande, opinioni, dubbi. Questo portava anche tanto colore. Un momento particolarmente bello della giornata è stato vedere insieme un film dopo cena, che presentava un realtà molto interessante e particolare, la vita della gente di un paesino in Amazzonia, in Bolivia, dove lavora un missionario italiano da tanti anni.

Il secondo giorno non è stato meno ricco che il primo, anzi.

Il focus era incentrato sulle relazioni umane che sono la parte più importante dell’attività sociale e dove si può trovare il cuore di questo ministero. Anche perché di solito noi non siamo sociologistici, e spesso non possiamo neanche risolvere un problema, ma quello che possiamo dare, possiamo fare è essere presente nella situazione, ascoltare, accompagnare – e in quel modo si cresce qualcosa dentro dell’ altro ma ugualmente dentro di noi. Parlando degli ultimi e dei poveri della nostra società sono venute fuori le domande molto legittime ma non semplici, quasi per dimostrare che accanto alla bellezza ci sono sempre tante sfide e difficoltà, anche complesse. Alla fine del giorno abbiamo chiuso con un giro di condivisione.

Io personalmente sono molto grato per questo corso, che mi ha aiutato a scoprire tante cose. Le porterò sicuramente con me, cercando soprattutto di metterle in pratica.

Gellért Török, novizio del primo anno

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni