GESUITI noviziato
Sito ufficiale del noviziato italiano della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+

Una firma per ricordare

di Mirko Fischetti

Dopo un anno di preparazione e di attesa, finalmente è arrivato il momento di vivere il campo estivo con i ragazzi del MEG! Dopo aver seguito per un anno, con altri responsabili, un gruppo di ragazzi tra gli 11 e i 12 anni, siamo pronti a partire!

Saliamo sul pullman e insieme al nostro gruppo ci sono i ragazzi di III media…certamente non mancano, nel cuore di noi responsabili, alcune ansie: i ragazzi riusciranno a integrarsi tra loro? Noi responsabili riusciremo a collaborare?…
Piccole domande che non possono trovare risposta prima di vivere questa avventura; quindi non ci resta che partire…

I ragazzi più piccoli si siedono insieme, mentre i più grandi fanno combricola tra loro stando seduti nei posti in fondo al pullman. Noi responsabili incominciamo subito a mescolarci tra loro e a cercare di farci conoscere e creare legami.

Siamo tutti molto entusiasti di partire per “Celle di Macra”, non solo per sfuggire al caldo soffocante di Genova, ma anche per vivere l’esperienza tanto attesa del campo estivo.

I giorni trascorrono inesorabilmente e il tema preparato da noi responsabili, partendo da il libro de “Il piccolo principe”, fa subito breccia nei cuori dei nostri ragazzi. Durante le condivisioni cadono le barriere della timidezza e dell’imbarazzo e subito i ragazzi, sia i più piccoli sia i più grandi, incominciano ad aprirsi.

In un battito di ciglia, è già trascorsa una settimana dal nostro arrivo. Mi fermo a guardare i ragazzi mentre preparano gli zaini per il rientro e non posso fare a meno di notare l’intesa e la collaborazione tra di loro. Che bello vedere che i due gruppi sono riusciti ad amalgamarsi… ma noi responsabili siamo riusciti a fare altrettanto?

Entro nella camera dei responsabili e realizzo che siamo in ritardo, non abbiamo ancora risistemato né i nostri zaini nè il materiale del campo. Incominciano anche per noi i lavori di riordino e di preparazione degli zaini ed è incoraggiante notare la collaborazione tra di noi. Si respira aria di ottimi “legami”… siamo riusciti anche noi a collaborare e ad addomesticarci, proprio come è successo tra il piccolo principe e la volpe.
Il tempo trascorso insieme, le condivisioni, le preparazioni…ci hanno permesso di unirci e di creare legami di amicizia.

Prima di partire sentiamo il bisogno di lasciare un piccolo segno di noi ai nostri amici; in modo tale che ogni volta che vedranno questo segno si ricorderanno di noi e dell’esperienza che abbiamo vissuto insieme. Proprio come il piccolo principe ha fatto con la volpe e con l’aviatore.
Il segno è deciso dai ragazzi ed è la propria firma sulle magliette degli amici; in questo modo una semplice firma su una maglietta bianca è divenuta per ciascuno di noi un ricordo indelebile di una meravigliosa esperienza di condivisione, di collaborazione e di amicizia.

Commenti

Lascia un commento
Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni