GESUITI noviziato
Noviziato della Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+
http://www.decodegisim.com.tr/poster_duvar_kagidi_modern.html

http://www.decodegisim.com.tr/poster_duvar_kagidi_modern.html

Info

Toccare il fondo?

di Nello Brunelli

Al Noviziato si aprono piccoli dibattiti. Talvolta sono la eco del pensiero di un singolo. Via via il dibattito continua a ritmo della vita quotidiana, durante i lavori di casa, tra i corridoi quando ci si incontra, attraverso gli scherzi. Non sono sempre cose così serie, passano attraverso lo scherzo, ci aiutano a conoscere la realtà intorno a noi e i compagni.

Una volta, discutendo su qualcosa qualcuno ha detto:

“Una volta toccato il fondo si inizia a risalire.”

Si è aperto dibattito. Quando si tocca il fondo si inizia a risalire oppure è possibile continuare a scavare verso il basso? E’ evidente che non esiste una risposta certa ed è proprio questo che la situazione ideale per i Gesuiti e il dibattito è continuato a ritmo di scherzo.

“Ragazzi, è finito lo shampoo nel bagno del quarto piano!”

“Una volta toccato il fondo …”

Oppure:

“I carciofi sono pieni di spine, state più attenti quando li pulite.”

“Una volta toccato il fondo …”

Sulla questione mi pare sia arrivata una risposta qualche giorno fa. Ma prima fatemi fare una premessa. Da bambino rimanevo ore ed ore a guardare il fuoco del camino nella casa di mio zio. Rimanevo incantato di fronte a quel vortice di scintille che si alza a ritmo di scoppietti. Il fuoco è una forza primordiale e toccava qualcosa dentro me. Gli elementi primordiali sono così importanti nella narrazione biblica e presenti nella liturgia. L’acqua, il fuoco, l’aria, il fumo sono elementi rappresentati simbolicamente nella liturgia e accompagnano il tempo della nostra vita.

A tutto questo pensavo mentre ero con il forcone in un angolo del giardino dove c’è della cenere. Quell’angolino ha il nomignolo simpaticissimo di geenna. Idealmente non esiste un posto più in basso della geenna ma da sotto è arrivata una voce che mi saluta mentre lavoravo con il forcone:

“Ciao Belzebù!”

Ho guardato giù e ho visto due metri sotto il confratello con un sorrisino. Gli ho detto

“Allora esiste qualcosa di più basso della geenna, quando abbiamo toccato il fondo si può andare ancora più in basso.”

e il saggio confratello mi ha risposto: “Scrivi un articolo!”

Come vedete, per risolvere le annose questioni siamo esperti al Noviziato.

Concludo con un pensiero che mi pare ottimista e responsabile. Se la situazione ci sembra difficile probabilmente ne esiste una ancora più difficile. Cerchiamo il buono nella situazione presente per evitare ogni fondo possibile.

Commenti

Lascia un commento
Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni