GESUITI noviziato
Sito ufficiale del noviziato italiano della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+

Un giorno di festa

di Daniel Borg

Sabato 16 settembre otto novizi del secondo anno hanno fatto i loro primi voti: Andrea, Daniele, Edi, Emanuele, Guido, Ivan, Josef e Mirko.

La professione si svolge al termine dei primi due anni di formazione in Noviziato e corrisponde ad un impegno – promessa da parte dell’ex novizio di vivere in castità, povertà, e obbedienza per tutta la vita dentro la Compagnia di Gesù.

La celebrazione liturgica è stata concelebrata alla Chiesa del Gesù a Genova dal Padre Provinciale. Durante l’omelia Padre Gianfranco ha sottolineato come la conclusione del noviziato e la pronuncia dei voti possa essere paragonata all’apparizione del Signore sulla sponda del Lago di Tiberiade nel vangelo di Giovanni (Gv 21,1-19): Gesù appare ai suoi apostoli dopo una lunga e infruttuosa notte di pesca. Una notte di attesa, fallimento, debolezza, incomprensione; è facile immaginare che non siano mancati alcuni litigi. Allo stesso modo il noviziato è un tempo di attesa e approfondimento dell’incontro con il Signore anche nella nostra fragilità.

A conclusione della celebrazione, Padre Agostino – Il Maestro dei Novizi – ha sottolineato come sia difficile capire questa scelta oggi, in un mondo che attribuisce valore soltanto alle ricchezze, al sesso e all’autonomia personale. Ma questo vale non solo per scelte di vita religiosa, ma anche – ad esempio – per la vocazione del matrimonio, ugualmente difficile e importante per la società contemporanea. Il Padre Maestro ha poi concluso ringraziando tutte le famiglie per il loro appoggio durante questi due anni e ricordando che la loro presenza sarà sempre importante durante il cammino come Gesuiti.

Dopo la messa, la comunità del noviziato ha organizzato una festa per i novizi, le loro famiglie e altri Padri venuti da lontano per partecipare a questa occasione.

Gli otto novizi adesso sono in partenza per Roma per la successiva tappa di formazione. Andrea, Edi, Emanuele, Ivan, Josef e Mirko inizieranno gli studi di filosofia alla Pontificia Università Gregoriana, mentre Guido e Daniele – avendo già studi di filosofia alle spalle – inizieranno il magistero, ovvero un periodo di lavoro apostolico. Guido lavorerà all’Istituto Massimiliano Massimo, una scuola paritaria cattolica della Compagnia di Gesù. Daniele sarà invece al Centro Astalli, sede Italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati.

Da noi novizi del primo anno un ringraziamento per questo anno trascorso insieme e un grande in bocca al lupo per questo nuovo inizio.

Commenti

Lascia un commento
Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni