GESUITI noviziato
Noviziato della Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+

L’ultimo saluto al nostro Sergio

di Alessandro Cocozza

Il 16 febbraio Fratel Sergio, un membro della nostra comunità di noviziato, si è spento all’età di 84 anni a  Gallarate, una delle infermerie della Compagnia in Italia.  Difficile descriverlo con poche parole, anche se anche lui stesso avrebbe fatto così. Lui avrebbe detto di certo che pochi lo “conoscevano” e avrebbe avuto ragione. All’apparenza Sergio è stato, fra le altre cose,  il cuoco del noviziato per un trentennio, di tempra contadina e forte accento veneto, un uomo dedito con semplicità al lavoro. Ma c’era molto di più. È curioso che io avessi sentito parlare di Sergio addirittura prima di entrare in Noviziato. Questo la dice lunga su questo veneto dalle poche parole. Il perché è semplice: molti dei gesuiti che io stesso ho incontrato hanno passato il loro noviziato con Sergio e se lo ricordano molto bene.  A volte per le sue battute salaci, a volte per la sua  precisione quasi maniacale in cucina, a volte per le sue energiche risposte. Io ho avuto la possibilità di incontrare Sergio solo in questi ultimi mesi della sua vita, quando i colpi dell’età si facevano sentire ed era diventato il “ vecchietto saggio” del noviziato. Ma di certo non innocuo. Infatti per me non è passato inosservato. I suoi modi contadini e la sua schiettezza, a volte rude, a volte leggendaria, mi avevano colpito al punto che parlai anche di lui nel mio primo articolo in noviziato.  Aveva la capacità di far tornare con i piedi per terra. Adesso anche per Sergio è arrivato quel  “il più tardi possibile” per ricongiungersi a Gesù che lo aveva chiamato in Compagnia. Mi rendo conto che abbiamo perso qualcosa in noviziato, che l’intera provincia ha perso qualcosa degli ultimi trenta anni. Mi fa anche pensare che Sergio è stata una di quelle persone che ci lega gli uni agli altri in questa Compagnia, un altro vincolo. Un’altra unione spirituale. Sergio non era uomo di grandi apostolati o discorsi  ma di certo di parole schiette,  che non si allontanavano troppo dalla verità.

Commenti

Lascia un commento
Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni