GESUITI noviziato
Noviziato della Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+

Nicholas Cassar

Un’ambizione … che dona vita

Un cammino che comincia sull’isola soleggiata di Malta, segnato da studio e ambizione. Una storia che, dopo un’esperienza molto forte, prende una svolta improvvisa per ricominciare a Genova.

Cinque anni fa, assorbito dai tomi infiniti di medicina che respiravo all’Università, avrei riso al suggerimento che invece di diventare un ricercatore medico sarei finito a Genova, per diventare gesuita.

Il mio cammino inizia 25 anni fa: primogenito tra cinque fratelli, sull’ isola di Malta. Un contesto in cui ho sviluppato un grande amore per il sole, il mare e i paesaggi, espressi nel trekking e nello snorkeling. Un fascino per la creazione che determina non solo il modo in cui trascorro il mio tempo libero, ma anche la mia educazione, formazione e relazione con Dio. Frequento il St. Aloysius College, dove incontro per la prima volta i gesuiti ed inizio lo studio delle scienze naturali.

Con il loro sostegno cerco di arrivare al cuore della mia fede e di scoprire chi è Dio. Una vita di preghiera e una relazione personale con Lui prendono forma. Al liceo aderisco ad una Comunità di vita cristiana. Inizio a frequentare la messa quasi ogni giorno, ma interrompo la guida spirituale regolare.

Dopo il liceo, inizio gli studi di medicina, sperando di poter essere un giorno a servizio degli altri come ricercatore. Studio con ambizione: supero gli esami e partecipo alla vita universitaria. Mi coinvolgo in progetti di ricerca sul cancro e in opportunità orientate ad una futura carriera nel campo.

Prego ma senza direzione. Avverto che la coscienza mi spinge a qualcosa di più … ma che cosa esattamente? Al quarto anno di studi, la Cappella dell’Università di Malta organizza gli Esercizi spirituali nella Vita Ordinaria (EVO). Non sapevo cosa fossero. Mi iscrivo e tutto cambia.

Inizio ad assaporare una relazione veramente personale con Gesù e di crescita nell’intimità con Lui.

Ma era davvero l’inizio di una chiamata o un nobile desiderio? Oppure ancora una fuga? Attraverso la preghiera e la conoscenza dei miei sentimenti comprendo che Gesù mi sta invitando alla vita religiosa, orientata a Lui in ogni cosa, per conoscerlo, amarlo, servirlo sempre di più. Essere fuoco che accende altri fuochi, difendere i poveri e gli emarginati. Imparare a cercare e trovare Dio in tutte le cose. Vera ambizione che dona vita.

Completo i miei studi, mi laureo ed inizio a lavorare a tempo pieno: il primo anno in un ospedale nel Regno Unito a Bristol, e il secondo a Malta.

All’ipotesi di entrare in noviziato il timore di sprecare tutti gli anni di studio effettuati. Poi la risposta semplice e sincera: desidero vivere per qualunque sia la volontà di Dio per me. Lasciando tutto nelle Sue mani, accolgo con gioia questa nuova avventura.

Commenti

Lascia un commento
Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni