GESUITI noviziato
Sito ufficiale del noviziato italiano della Compagnia di Gesù
iten
facebookTwitterGoogle+
http://strategievincenti.net/wp-content/uploads/giochi-con-i-bambini1.jpg

giochi con i bambini

Info

Giocando con Gesù bambino

di Cornel Barna

Questi giorni ho fatto una passeggiata per Genova. Ho guardato, ho osservato, ho pensato e poi subito mi sono detto: «Sì, è passato il Natale». Le luci di tanti colori, gli alberi di Natale, i Babbi Natale, i mercati pieni di cose invernali, la gente che passeggia, i presepi nelle chiese, le stelle di natale… tutto ci parla di una grande festa.

In questo periodo dopo Natale, ci si ritrova quasi sempre a farsi una domanda che sveglia un ricordo di nostalgia: che cosa ho fatto a Natale? Come l’ho vissuto?

E i novizi che cosa hanno fatto a Natale? Abbiamo giocato!!!
Sì, ci siamo serviti del gioco per entrare profondamente nella festa di Gesù bambino. All’annunzio di una grande gioia, che è nato per noi un bambino, giocando abbiamo camminato verso la stalla. Nel profondo silenzio della notte, verso mezzanotte, mentre le stelle splendevano di una bellezza unica e la luna regnava su tutta la terra, lo abbiamo trovato in una mangiatoia. Abbiamo visto il Bimbo che dormiva con tranquillamente fiducioso in braccio a sua madre. Abbiamo udito il suo caldo respiro che, pian piano, riscaldava ogni posto del mondo. Subito siamo stati colpiti e nel silenzio del nostro cuore, avvicinandoci alla sua mensa (la Messa), tutti abbiamo cantato il Gloria.

Nel giorno del compleanno di Gesù, lo abbiamo visto sveglio, pieno di gioia, con un sorriso radioso e con il desiderio di giocare. Forse quale è il più grande desiderio di un bambino, se non proprio quello di voler giocare e ridere insieme? Sì, lo abbiamo abbracciato con delicatezza, lasciandoci accarezzare dal suo calore. In quel momento è nato in noi il desiderio profondo di essere bambini, di avere uno sguardo di bambino.

Insieme a Lui abbiamo incominciato a fare i primi passi, a dare colore alla nostra vita, iniziando a giocare. Abbiamo giocato alla scimmia anziana, a “la lotta interiora” (lupus in fabula), ecc. Dopo questo momento di divertimento, è arrivato lo scambio dei regali. Ognuno di noi ha preso un regalo affrontando una sfida. Abbiamo regalato al bimbo Gesù il suo giocattolo preferito: il nostro cuore, il nostro essere.
Grande è stata la meraviglia quando abbiamo cominciato la seconda parte del Natale con un corso, aprendoci con la stessa chiave che apre ogni cuore di un bambino, sia piccolo che grande, cioè il gioco. Questa chiave è stata presente ogni giorno del corso, per farci venire l’appetito e gustare i sapori entrando nella profondità delle Scritture, riscrivendole con la nostra vita quotidiana e all’interno della stessa.
Questo corso di “Riscrivere le Scritture” ci ha resi consapevoli che solo chi è come un bambino, nell’anima, può scrivere con l’inchiostro il quinto vangelo, cioè la propria vita. Nella propria vita, passando la tenerezza e la giovinezza del Bimbo Gesù, possiamo essere solidali con Pietro e Giovanni verso il sepolcro vuoto, o entrando nel dialogo con Marta e Maria dopo la partenza di Gesù, o di dare la parola al pozzo di Giacobbe del nostro cuore per riempire con l’acqua vivente.
Camminando con i passi del Bimbo, lasciando illuminato ogni passo con il suo sorriso allegro, ci siamo avvicinati all’ultimo giorno del 2016. Pieni di ringraziamento per tutto quello che abbiamo ricevuto in quest’anno, abbiamo lodato e adorato il piccolo Gesù nella Santa Eucarestia.
Il 2017 è già iniziato. Il gioco non è finito perché la festa di Natale non è ancora finita. Può essere Natale ogni volta quando permetti al Signore di rinascere per donarti agli altri.

Per vedere le foto del Natale e altre foto della vita del Noviziato CLICCA QUI

Commenti

Lascia un commento
Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni